United States, Ashburn, VA

Come agiscono gli anabolizzanti?

La tendenza degli ultimi anni di frequentare le palestre ha contribuito ad avvicinare le fasce più giovani della popolazione al mondo degli steroidi anabolizzanti. Ma i genitori come possono accorgersi o quanto meno sospettare che i figli facciano uso di sostanze? I campanelli d’allarme sono il cambio spropositato della massa muscolare e un’eccessiva dedizione all’attività fisica. Se improvvisamente il giovane inizia a dedicare tante ore della giornata alla propria disciplina e si mostra “ossessionato”, allora bisogna drizzare le antenne.

  • Poco importa se il vostro migliore amico con cui vi allenate non sembra avere mai avuto problemi con gli anabolizzanti; la realtà potrebbe essere molto diversa se analizzata dal punto di vista che vi ho spiegato e, in ogni caso, potrebbe essere diversa per voi, dato che ogni essere umano è diverso dall’altro.
  • La maggior parte dei soggetti avevano completato più di 3 cicli prima del ricovero e la durata di ogni ciclo variava considerevolmente.
  • Nel 1923, Shering (Berlino) raccolse decine di migliaia di litri di urina della polizia, da cui il chimico Adolf Butenandt estrasse il prodotto della decomposizione del testosterone (poi chiamato androsterone).
  • La diagnosi ed il trattamento delle malattie competono solo al medico di famiglia o allo specialista.
  • Sono anabolizzanti (steroidi anabolizzanti androgeni) il mesterolone, l’ossandrolone, l’ossimetolone, lo stanozololo.

L’utilità del ciclo risiede nel fatto che per agire queste sostanze devono essere somministrate ripetutamente nel tempo, tuttavia l’assunzione prolungata determina maggiori rischi di insorgenza di effetti collaterali. Utilizzare gli anabolizzanti a cicli serve appunto all’atleta per ridurre l’insorgenza degli effetti collaterali e garantire https://high-cholesterol-7.info guadagni muscolari e di forza. Nelle femmine, che normalmente sono prive di ormoni androgeni potenti, questi farmaci non solo promuovono lo sviluppo di una massa muscolare e di una forza tipica da maschio, ma “mascolinizzano” le femmine in altri modi come ad esempio stimolando la crescita di peluria sul viso o abbassando il tono della voce.

Cosa succede se prendi steroidi?

Ad esempio, un bodybuilder potrebbe guardarsi allo specchio e sentirsi insoddisfatto riguardo alle dimensioni della sua massa muscolare, anche se in realtà è molto più voluminosa degli individui che non praticano l’attività di bodybuilding. Questo può incrementare le sensazioni di debolezza e piccolezza prevalentemente negli uomini, popolazione che risulta essere maggiormente focalizzata sull’ipertrofia muscolare e su bassi livelli di massa grassa. Dunque, l’analisi delle forme del proprio corpo risulta distorta e l’individuo si ritrova in un circolo di continua insoddisfazione verso sé stesso e i propri sforzi.

  • Quando si assume uno steroide anabolizzante, è necessario fissare appuntamenti regolari con il proprio medico per valutarne l’efficacia.
  • Anche le manifestazioni repentine di acne possono essere un segnale da non sottovalutare.
  • Tuttavia, gli studi sugli animali indicano che l’impatto comportamentale dell’AAS è modulato da contingenze esperienziali e sociali, da una provocazione percepita e la composizione chimica dell’AAS.

Sempre in questa fase c’è l’inibizione della spermatogenesi, ossia il processo attraverso cui avviene la produzione degli spermatozoi. Nel maschio in età prepuberale e puberale, ad esempio, si può verificare la precoce saldatura delle cartilagini epifisarie, cioè il tessuto che unisce la parte tondeggiante dell’osso (epifisi) con quella centrale (diafisi). Sempre in questa fase c’è l’inibizione della spermatogenesi, ossia il processo attraverso cui avviene la produzione degli spermatozoi.

Quando sono stati creati gli anabolizzanti

Il Tribulus terrestris contiene protodioscina, una saponina steroidea in grado di incrementare la produzione endogena di testosterone, diidrotestosterone, ormone luteinizzante (LH), deidroepiandrosterone (DHEA) e deidroepiandrosterone solfato (DHEA-S). La variabilità inter-umana è molto elevata e il recupero della spermatogenesi dipende probabilmente dalla dose di anabolizzanti e dalla durata del ciclo. La maggior parte dei soggetti avevano completato più di 3 cicli prima del ricovero e la durata di ogni ciclo variava considerevolmente. Tuttavia, la maggior parte dei cicli aveva una durata compresa tra le 6 e le 18 settimane.

Per quanto riguarda gli atleti che hanno fatto uso di AS, sono stati riportati casi di tumori alla prostata, rene, testicolo, linfomi (vedi Tabella 3). Nel caso dei tumori epatici il rischio aumenta se l’uso di AS si accompagna ad abuso di alcol, dieta povera di verdure, uso di contraccettivi, fumo, stato di portatori di virus come Epstein Barr e citomegalovirus. Gli AS contenenti un gruppo alchilico come il danazolo, il metiltestosterone, nandrolone, ossimetolone and lo stanozolo sono quelli più sospettati di causare tumori.

In questa sede non voglio affatto prendere posizione su problemi etici (è giusto prenderli o no) e meno che mai sull’eventuale efficacia di uno o dell’altro prodotto, ecc. Gli steroidi sono assunti a cicli della durata di 6-12 settimane, con dosaggi crescenti. La Citrullina Malato agisce in sinergia con l’Arginina e anche a bassi dosaggi aumenta la produzione di NO, il rilascio di composti per la crescita e la sintesi di ATP. Il Nitro Extreme è il prodotto NO più completo e scientificamente sviluppato disponibile sul mercato dell’alimentazione sportiva.

I sollevatori di pesi non atleti (bodybuilder) di solito ne abusano per migliorare il proprio aspetto. Gli operatori sanitari talvolta prescrivono gli steroidi anabolizzanti per altre condizioni. Gli operatori sanitari somministrano i corticosteroidi molto più spesso degli steroidi anabolizzanti.

Le barriere tissutali non sono naturalmente del tutto impermeabili a tutti i farmaci (altrimenti non avremmo avuto i farmaci che incidono sul sistema nervoso centrale), ma alterano significativamente la distribuzione di molte sostanze chimiche. E veniamo ora agli effetti collaterali, di cui molti appunto, come dicevo prima, sono legati direttamente al grado di androgenicità residua del prodotto, per cui è ovvio che l’indice terapeutico, pur con i suoi limiti, rappresenterà una guida orientativa. E allora per prima cosa mi sento in dovere di parlare dei pericoli che derivano dall’uso degli anabolizzanti.

Qual’è l’anabolizzante più potente in assoluto

Possono essere usati anche per curare alcuni tipi di cancro al seno.Data la loro potenziale pericolosità e la presenza di numerose controindicazioni, il loro utilizzo deve avvenire unicamente a seguito di prescrizione del medico e sotto il suo controllo. Se proprio vogliamo stilare una ipotetica classifica dei farmaci più potenti in tema di sviluppo della forza e massa muscolare, la prima cosa da dire è che la potenza è correlata alla pericolosità del farmaco stesso. Sebbene esistono steroidi relativamente “sicuri”, che a bassi dosaggi e durata nel tempo, hanno effetti avversi minimali, per contro questi farmaci non sono in grado di dare vere e proprie trasformazioni fisiche drammatiche.

Gli steroidi anabolizzanti soggetti a prescrizione medica agiscono in modi diversi per il trattamento di alcune patologie. Circa 3-4 milioni di persone negli Stati Uniti fanno uso di steroidi anabolizzanti per scopi non medici. I livelli di testosterone sono naturalmente molto più alti negli uomini e nelle persone assegnate al sesso maschile alla nascita (AMAB) che nelle donne e nelle persone assegnate al sesso femminile alla nascita (AFAB). Il termine “anabolizzanti” si riferisce alla costruzione di tessuti (soprattutto muscolari), mentre “androgeni” si riferisce a un gruppo di ormoni sessuali chiamati androgeni.

By admin

Go Back